Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, societÓ di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
   

>
 

 

Download
 

 

CineBlog.it di Italo Moscati

PAOLO GIOLI: UN CINEMA FATTO CON LA TESTA

27/11/2009

Un appuntamento importante domenica 29 novembre al Cinema Trevi di Roma, a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia.
Proiezioni e approfondimenti su Paolo Gioli, un artista che ama il cinema quanto se stesso, e il prossimo.
Tutto faceva, e fa, Gioli con ogni strumento che riguardi la macchina cinema: dalla pellicola che “strapazza” in mille modi diversi, a suo talento; alla macchina da presa e a ogni altro mezzo tecnico per il film che a Gioli tecnico non risulta, anzi, e lo porta in una magica, inventiva dimensione di opera d’arte.
Devo dire che mi sento molto coinvolto in questa iniziativa che mi ha riportato alla memoria tempi seconda parte degli anni Sessanta e anni Settanta e Ottanta in cui la ricerca era pane di tutti i giorni per tanti giovani a caccia non solo di novità ma di senso, nella passione per il cinema e la ideazione di forme inedite. Forme capaci di rendere la voglia di mangiare il tempo presente e preparare pasti d’arte per il futuro.

L’artista, e non regista, Gioli ha fatto piccoli film che, fin dal titolo, annunciano un’ansia che si traduce in proposte di grande ambizione ma senza spocchia, senza presunzione, con grazia e misura : “Tracce di tracce”, “Finestra davanti a un albero”, “Farfallio”, “Volto sorpreso al buio”, “1973”…Sono film che non hanno trama e che non si possono descrivere come siamo abituati a fare per le pellicole che giocano il cinema solo sul tavolo della scommessa spettacolare. Bisogna vederli per capirli e apprezzarli. Per fortuna, è possibile farlo, al di là dell’appuntamento romano.

Per l’occasione è uscito un bel libro Imprint cinema Paolo Gioli un cinema dell ’impronta, Federico Carra Editore, Centro Sperimentale, a cura di Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello. Commenti, interviste, documenti. Uno strumento utilissimo, corredato da un dvd in cui sono contenuti i film.
Incoraggio gli amici di Cineblog , e tutti coloro che amano il cinema, e le immagini, a prenderne possesso. Faranno un bel viaggio da ieri ad oggi, in questi nostri giorni in cui il computer e internet cercano di salvare la polpa del cinema: la fantasia (che spesso latita nel cinema che si proietta o nelle tv che si scatenato nella ripetitività). Ben tornato, Paolo Gioli. Artista d’attualità.

Italo Moscati