Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, societÓ di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
   

>
 

Roma, 15/09/2010

Ottimismo Democratico al Piccolo Eliseo

ore 00:00: Piccolo Eliseo Patroni Griffi, via Nazionale 183

 

METTERE IN SCENA IL CINEMA
TEATRANTI DIETRO LA MACCHINA DA PRESA

Piccolo Eliseo, 14 | 17 settembre 2010 - INGRESSO LIBERO

La rassegna, che nasce da una idea di Rodolfo di Giammarco lanciata su la Repubblica, indaga un fenomeno che va sempre più diffondendosi: uomini di teatro che scelgono di confrontarsi con il linguaggio cinematografico.
Martedì 14 settembre ore 20.45 - Valerio Binasco: Keawe / Fausto Paravidino: Articolo 28 / Fulvio Pepe: A chi è già morto, a chi sta per morire / Federico Pacifici - Tutto come prima

Mercoledì 15 settembre ore 20.45 - Pippo Delbono: La Paura / Blue sofa / Antonio Rezza e Flavia Mastrella: Ottimismo democratico

Giovedì 16 settembre ore 20.45 - Luciano Melchionna: Anni 30 / Peppino Mazzotta: Ecce Homo / Alfonso Postiglione: Senza Delitto / Uno scippo / Alfonso Santagata: Terra Sventrata
Venerdì 17 settembre ore 20.45 - Carmen Giardina: La grande menzogna / Turno di notte / Cinzia Mascoli: …E immagini / Le note necessarie / Alessandra Vanzi e Patrizia Bettini: Gli occhi complici / Marco Solari: Quinte armate

Al Piccolo Eliseo va in scena il nuovo cinema
Sulla scia del progetto Cinema è Teatro, inaugurato la scorsa stagione da Maurizio Scaparro con la proiezione del film L’ultimo pulcinella, il Piccolo Eliseo Patroni Griffi torna a “vestirsi” da sala cinematografica per ospitare Mettere in scena il cinema – Teatranti dietro la macchina da presa. La rassegna, nata da una idea di Rodolfo di Giammarco lanciata su la Repubblica, indaga un fenomeno sempre più diffuso: quello di uomini di teatro che scelgono di confrontarsi con il linguaggio cinematografico. Un segnale che indica l’integrazione progressiva tra le arti vanno, che dialogano e nel loro incontro danno vita ad esperienze artistiche nuove, spesso sorprendenti.Dal 14 al 17 settembre sullo schermo del Piccolo Eliseo saranno proiettati video, cortometraggi e lungometraggi di molti di tanti protagonisti del panorama teatrale italiano. Si comincia oggi (h 20.45) con Keawe (durata 93’) di Valerio Binasco (Foto n.1), cui seguirà Articolo 28 (4’) di Fausto Paravidino (Foto n. 2), A chi è già morto, a chi sta per morire (21’) di Fulvio Pepe (Foto n.3) e Tutto come prima (35’) di Federico Pacifici (Foto n.4). Mercoledì 15 settembre h 20.45: schermi accesi su Pippo Delbono, autore de La Paura (66’) e Blue sofa (20’), cui seguirà Ottimismo democratico (60’) di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Il 16 settembre, sempre alle h 20,45, il cartellone propone Anni (30, 15’) di Luciano Melchionna, Ecce Homo (22’) di Peppino Mazzotta, Senza Delitto (17’) e Uno scippo (17’) di Alfonso Postiglione, e Terra sventrata (23’) di Alfonso Santagata. Venerdì 17 sarà la volta di La grande menzogna (14’) e Turno di notte (15’) di Carmen Giardina; ... E immagini (25’) e Le note necessarie (20’) di Cinzia Mascoli; Gli occhi complici (40’) di Alessandra Vanzi e Patrizia Bettini, e Quinte armate (36’) di Marco Solari. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti

www.teatroeliseo.it