Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, società di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
   

>
 

Torino, 11/10/2010

"L'avanguardia storica". L’artista Paolo Gioli incontra il pubblico.

ore 20:30: Museo Nazionale del Cinema, Via Montebello 20

 

Cinema Massimo


Lunedì 11 ottobre “L’avanguardia storica”

 

ore 16.30 Programma 1:

Le retour à la raison di Man Ray (1923, 2’); Emak-Bakia di Man Ray (1926, 16’); L’étoile de merLe Mystère du chateaux du Dé di Man Ray (1929, 20’); Rhythmus 21 di Hans Richter (1921, 3’); Vormittagsspuk di Hans Richter (1928, 9’). di Man Ray (1928, 16’);


ore 18.00 Programma 2:

Anèmic cinèma di Marcel Duchamp (1926, 7’); Ballet mécanique di Fernand Léger (1924, 11’); Symphonie Diagonale di Viking Eggeling (1924, 7’); La coquille et le clergyman Germaine Dulac (1926, 32’); Un chien andalou di Luis Buñuel (1929, 16’).


ore 20.30 Paolo Gioli:

Tracce di tracce (1969, 7’); Secondo il mio occhio di vetro (1972, 10’); L’operatore perforatoFilmstenopeico (l’uomo senza macchina da presa) (1973-1989, 13’); Quando l’occhio trema (1989, 11’); Farfallìo (1993, 8’); Sommovimenti (2009, 8’). (1979, 9’);

I film saranno introdotti da Paolo Gioli e Paolo Vampa con Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello, curatori del volume "Paolo Gioli. Un cinema dell’impronta" (Centro Sperimentale di Cinematografia / Kiwido - Federico Carra Editore).

 

In occasione della grande mostra "Le macchine della meraviglia. Lanterne magiche e film dipinto, 400 anni di cinema"alla Venaria Reale, il Museo Nazionale del Cinema e il DAMS dell’Università di Torino propongono un percorso di riflessioni, approfondimenti e visioni intorno al cinema d’avanguardia e sperimentale di ieri e di oggi. Nei giorni 12 e 13 ottobre il DAMS organizza un workshop, a cura di Giulia Carluccio, Giaime Alonge, Alessandro Amaducci e Franco Prono, con studiosi e specialisti del settore che approfondiranno la stagione dell’avanguardia storica, la produzione Underground americana e il lavoro degli artisti italiani. In orario pomeridiano e serale, dall’11 al 13 ottobre, avranno luogo al Cinema Massimo proiezioni, incontri e spettacoli legati ai temi del workshop.

 Ingresso libero a tutte le proiezioni.


> un cinema dell'impronta

> paolo gioli

> ACQUISTA "UN CINEMA DELL'IMPRONTA" ONLINE SU KIWIDO MEDIA BOOKSHOP

 

Il Museo Nazionale del Cinema propone dall'11 al 13 ottobre un omaggio al cinema contemporaneo d'avanguardia e sperimantale
 
 TUTTA LA RASSEGNA:

In occasione della mostra Le Macchine della Meraviglia. Lanterne magiche e film dipinto. 400 anni di cinema, allestita fino al 9 gennaio  prossimo nelle Sale delle Arti ai Piani Alti della Reggia, La Venaria Reale), il Museo Nazionale del Cinema e il DAMS dell’Università di Torino propongono un percorso di riflessioni, approfondimenti e visioni intorno al cinema d’avanguardia e sperimentale di ieri e di oggi.

 

Nei giorni 12 e 13 ottobre il DAMS organizza un workshop, a cura di Giulia Carluccio, Giaime

Alonge, Alessandro Amaducci e Franco Prono, con studiosi e specialisti del settore che approfondiranno la stagione dell’avanguardia storica, la produzione Underground americana e il lavoro degli artisti italiani.

Il Cinema Massimo, dall’11 al 13 ottobre, dedicherà un omaggio al cinema d’avanguardia e

sperimentale proponendo proiezioni, incontri e spettacoli legati ai temi del workshop:

“L’avanguardia storica”, “La produzione Undergorund americana” e “Gli artisti italiani”.

Tra gli appuntamenti di rilievo di segnalano l’incontro con Paolo Gioli (11 ottobre, ore 20.30), i

lavori di Bill Viola (12 ottobre, ore 20.30) e Paint, la performance dal vivo di Saul Saguatti che

connette videocamera e pittura manuale con l’accompagnamento musicale di Andrea Martignoni (13 ottobre, ore 21.00).

L’ingresso è libero a tutte le proiezioni ad esaurimento posti

 

Lunedì 11 ottobre l’appuntamento sarà con l’avanguardia storica

ore 16.30 - Programma 1:

Le retour à la raison di Man Ray (1923, 2’); Emak-Bakia di Man Ray (1926, 16’); L’étoile de mer di Man Ray (1928, 16’); Le Mystère du chateaux du Dé di Man Ray (1929, 20’); Rhythmus 21 di HansRichter (1921, 3’); Vormittagsspuk di Hans Richter (1928, 9’).

ore 18.00 - Programma 2:

Anèmic cinèma di Marcel Duchamp (1926, 7’); Ballet mécanique di Fernand Léger (1924, 11’); Symphonie Diagonale di Viking Eggeling (1924, 7’); La coquille et le clergyman Germaine Dulac

(1926, 32’); Un chien andalou di Luis Buñuel (1929, 16’).

ore 20.30 - Paolo Gioli:

Tracce di tracce (1969, 7’); Secondo il mio occhio di vetro (1972, 10’); L’operatore perforato (1979, 9’); Filmstenopeico (l’uomo senza macchina da presa) (1973-1989, 13’); Quando l’occhio trema (1989, 11’); Farfallìo (1993, 8’); Sommovimenti (2009, 8’).

I film saranno introdotti da Paolo Gioli e Paolo Vampa con Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello, curatori del volume "Paolo Gioli. Un cinema dell’impronta" (Quaderni del Centro Sperimentale diCinematografia / Kiwido - Federico Carra Editore, Roma 2009)

Martedì 12 ottobre, invece, appuntamento con la produzione Undergroud americana

ore 16.30 - Programma 1 - Maya Deren e Kenneth Anger:

Meshes of the Afternoon di Maya Deren (1943, 14’); Rabbit’s Moon di Kenneth Anger (1950, 7’);Inauguration of the Pleasure Dome di Kenneth Anger (1954, 38’); Scorpio Rising di Kenneth Anger(1964, 28’).

ore 18.30- Programma 2 - Stan Brakhage:

Dog Star Man – Prelude (1961-64, 25’); Mothlight (1963, 3’); The Dante Quartet (1987, 6’); Glaze of Cathexis (1990, 3’); Untitled (For Marilyn) (1992, 11’); Love Song (2001, 11’).

ore 20.30 - Bill Viola:

Hatsu-Yume (First Dream) (1981, 56’); The Passing (1991, 54’). Prima della proiezione presentazione del cofanetto Bill Viola alla presenza del curatore Bruno Di Marino.

Mercoledì 13 ottobre sarà la volta della sezione dedicata agli artisti italiani

ore 17.30 - Luigi Veronesi:

Film n. 2 – Caratteri (1939, 12’); Film n. 4 (1940, 6’); Film n. 6 (1941, 6’); Allegretto (1950, 7’); Film n. 9 (1951, 5’); Film n. 13 (1981-85, 8’).

ore 18.30 - Cioni Carpi:

Point and Counterpoint (1959-60, 6’); The Maya Bird (1961, 3’); Chromograms 2 (1961, 1’);

Chromograms 5 (1962, 3’); The Cat Here and There (1962, 4’); Un jour un avion (1963, 6’); Dog (1972, 3’); Puzzle (1972, 4’); Rat (1972, 3’); One Day Walk (1982, 20’).

ore 21.00 - Paint, performance dal vivo di Saul Saguatti che connette videocamera e pittura

manuale con l’accompagnamento musicale di Andrea Martignoni.