Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, societÓ di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
   

>
 

Milano, 04/06/2012

Paolo Gioli a "Ieri Oggi Milano"

ore 18:00: Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2

 


Ieri oggi Milano allo spazio Oberdan è una grande mostra dedicata alla città di Milano interamente composta da immagini tratte dalle collezioni del Museo di fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo e costituisce la concreta opportunità per il pubblico di entrare in diretto contatto con decine di importanti opere conservate nei suoi archivi. Come indicato nel titolo, la mostra offre uno sguardo sulla città: com’era e com’è oggi, in un arco temporale che va dal secondo dopoguerra alla nostra contemporaneità.

Si tratta di un vasto insieme di 170 immagini opera di 28 autori italiani e stranieri, unite a raccontare scenari di situazioni diverse, capaci di stimolare un’importante riflessione sui grandi temi responsabili del mutamento cittadino: quello urbanistico, dalle macerie e le baracche del dopoguerra alle periferie in crescita, alle fabbriche e ai grandi cantieri contemporanei; quello socio-economico della Milano operaia, dei giovani e della borghesia; quello culturale con i ritratti dei personaggi del mondo dell’arte, del design, dell’architettura e del cinema legati a questa città.

Per questa mostra sono state selezionate opere provenienti da ben 13 fondi fotografici del museo di Cinisello Balsamo degli autori: Marina Ballo Charmet, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Vincenzo Castella, Mario Cattaneo, Carla Cerati, Cesare Colombo, John Davies, Attilio Del Comune, Paola De Pietri, Paola Di Bello, Peter Fischli e David Weiss, Paolo Gioli, Paul Graham, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Tancredi Mangano, Enzo Nocera, Studio Brogi, Federico Patellani, Tino Petrelli, Thomas Struth, Pio Tarantini, Massimo Vitali e Manfred Willmann. Tra le foto si trovano capolavori di maestri della contemporaneità molto noti a livello internazionale, innovativi progetti di artisti di generazioni più giovani, oggi protagonisti dell’arte contemporanea e ricerche di importanti autori cardine della storia della fotografia italiana. Per la varietà dei fondi indagati, il numero e l’importanza degli autori, la diversità degli approcci e degli stili, oltre che dei formati e delle presentazioni, la mostra costituisce anche una concreta opportunità per il pubblico di venire a diretto contatto con decine di significative opere fotografiche.