Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, societÓ di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
   

>
 

Pisa, 21/02/2011

Cinema Oscurato: Seize the Time a Pisa

ore 21:30: Leningrad Cafe, Via Silvestri 5

 

Circolo Arci Leningrad Cafe - Libreria del Cinema La 56ma Strada

Lunedì 21 Febbraio

IL CINEMA OSCURATO
i film che non vogliono farvi vedere


in collaborazione con il Lucca Film Festival

presentano la prima edizione in Dvd del docu-film cult sulle pantere nere

Seize the Time
di Antonello Branca

Intoduce Luca Peretti
(autore degli articoli su Seize the Time e Antonello Branca pubblicati su il manifesto del 24/12/2010).

 

SEIZE THE TIME (afferra il tempo) di Antonello Branca

Film cult degli anni 70 sul movimento delle Pantere Nere, il lungometraggio è stato realizzato negli Stati Uniti seguendo dall'interno il lavoro del Black Panther Party. Il titolo è ispirato alla canzone omonima di Elaine Brown, allora "Deputy Minister of Information" del Black Panther Party, che partecipa al film.
Antonello Branca costruisce l'impianto narrativo fondendo insieme con estrema abilità i canoni del cinema di finzione e del cinema documentario. Un solo attore professionista, Norman Jacobs, si muove tra visioni pop-simboliche dell' imperialismo a stelle e strisce contrapposte a visioni della realtà: rastrellamenti, manifestazioni studentesche, esercitazioni della guardia nazionale, testimonianze dirette. Un'America dove i neri, e le "pantere" in particolare, vengono assassinati a sangue freddo secondo un preciso disegno repressivo.

Il Dvd contiene anche What's Happening?, ritratto irriverente dell'America degli anni '60 visti attraverso l'esperienza degli artisti della Beat Generation e della Pop Art. L'America della guerra del Vietnam, solcata da contraddizioni e tensioni sociali dirompenti ma potenzialmente satura di aspettative per il futuro. Con: Andy Warhol, Allen Ginsberg, Roy Lichtenstein, Robert Rauschenberg, Gregory Corso, Fred Mogubgub, Marie Benois e il collezionista Leon Kraushar.

Nel libro una galleria inedita di fotografie originali e interventi di Elaine Brown, Nobuko Miyamoto, Antonello Branca e Italo Moscati.


> scheda dvd e trailer

> scheda antonello branca

> ACQUISTA SU KIWIDO MEDIA BOOKSHOP: OFFERTE SPECIALI

"In dvd il capolavoro del «cinema clandestino», girato nel 1970 con il Black Panther Party, un eccezionale documento sulle Pantere Nere. Vedetelo questo film, e rivedetelo, per cercare di essere parte, anestetizzati un po' come siamo oggi, di quel momento epico. Godard diceva che ci sono film di fronte ai quali possiamo affermare, con infantile meraviglia, «Questo è il film più bello che ci sia». Seize the time di Antonello Branca è uno di questi."
Luca Peretti, Alias - il manifesto

"Un prezioso documento riproposto da Federico Carra in una curata edizione critica restaurata. Un ottimo strumento d'analisi sul razzismo nella società moderna. Ciò di cui abbiamo bisogno."
Giuliano Santoro - Carta

"La Kiwido sta facendo delle cose molto belle: Antonello Branca è stato un precursore. Un dvd bellissimo accompagnato da un libro preziosissimo, una edizione meravigliosa!"
Hollywood Party - Rai Radio 3

"Uno dei film più interessanti e belli sul Black Panther Party. Girato in assoluta libertà, cogliendo lo spirito del momento, il film ha dei momenti davvero straordinari... Di grande valore cinematografico e storico."
Dario Zonta - l'Unità

"Il documento è notevole, sia perché racconta un pezzo di storia delle Pantere Nere vista dall'interno, sia perché nella forma e nella sostanza mostra il modo di fare attivismo politico e cinematografico di allora. E non è come vedere Sean Penn che fa una particina da occhi lucidi."
Matteo Bordone - Rolling Stone

"Un’operazione culturale che ha il merito di riportare alla luce un film dimenticato da gran parte delle “storie” del cinema italiano, ma soprattutto di far tornare la memoria su di un cineasta dannatamente sottovalutato."
Alessio Galbiati - Rapporto Confidenziale